Un’ora de “Il POTERE SEGRETO STATUNITENSE CONTRO ASSANGE E WIKILEAKS” con Stefania Maurizi

Un'ora di conversazione di Giorgio Kadmo Pagano con con Stefania Maurizi, giornalista d'inchiesta e testimone al processo in corso a Londra per l’estradizione di Assange negli Stati Uniti, autrice del documentatissimo libro «Il potere segreto. Perché vogliono distruggere Julian Assange e WikiLeaks» 

Un’ora di conversazione di Giorgio Kadmo Pagano con con Stefania Maurizi, giornalista d’inchiesta e testimone al processo in corso a Londra per l’estradizione di Assange negli Stati Uniti, autrice del documentatissimo libro «Il potere segreto. Perché vogliono distruggere Julian Assange e WikiLeaks» ed. Chiarelettere.

ARGOMENTI trattati:

  1. Cosa succede ora che la Corte Suprema britannica ha bocciato il 14 marzo il ricorso contro l’estradizione negli Usa di Assange; la “falca” Priti Patel, Segretario di Stato britannico per gli affari interni.
  2. Entità e informazioni dei cablogrammi Governo USA/280 Ambascite e consolati americani in 160 Paesi del mondo;
  3. Cosa dicevano i cablo su Ucraina e Russia; l’astio verso Belusconi come mediatore tra Putin e Washington.
  4. Entità dei tanti segreti degli USA. Le prigioni segrete della Cia in Polonia, Lituania e Romania.
  5. Il caso Abu Omar: la CIA lo rapisce  a Milano (il 17.02.2003) e lo trasferisce in Egitto (tali operazioni di rapimento/consegna, quasi fosse un semplice pacco e non un essere umano, vengono chiamate “Extraordinary Renditions” Consegne Straordinarie) dove verrà torturtato;  l’ottimo lavoro dei PM Ferdinando Pomarici e Armando Spataro; condanna in via definitiva dei 26 rapitori della CIA (ma coinvolgimento anche dei servizi segreti italiani); mancata richiesta di estradizione dei 26 americani da ben sei Ministri della Giustizia italiana (il primo a rifiutarsi fu Castelli della Lega); condanna dalla Corte  Europea dei Diritti dell’uomo di Strasburgo dell’Italia con Sentenza del 26.02.2016, assolutamente da leggere tutta e che abbiamo qui in versione originale francese e tradotta in italiano dal nostro Ministero della Giustizia.
  6.  Assange e Snowden
  7. La guerra in Iraq: l’importanza della comunicazione crittografata per WikiLeaks .
  8. Importanza giornalistica della crittografia per comunicare con le fonti giornalistiche; l’Italia risente di una classe giornalistica anziana e inadeguata tecnologicamente, anche allora all’Espresso, e non solo, nutrivano diffidenza verso WikiLeaks che, invece, usava la crittografia dal 2008 ma, ancora oggi, il giornalismo usa telefoni ed email tracciabili più che mai.
  9. Nessuno dei criminali di guerra ha fatto mai un’ora di galera, i torturatori in Iraq, Afganistan… sono liberi, solo Assange dal 2010 non è più un uomo libero.
  10. Spionaggio e sottrazione di miei documenti contenuti nello zaino che ero costretta a lasciare quando incontravo Assange; il lungo, e ancora in corso, contenzioso legale con Londra per riaverli.
  11. Per l’indagine per stupro in Svezia i giudici non sono mai venuti ad interrogare Assange. Assange è primo caso statunitense di persecuzione giornalistica per aver pubblicato notizie vere e di pubblico interesse.
  12. Speriamo in una nuova grande realtà politica che si collochi oltre quelle che oggi si dividono tra potere segreto e potere oligarchico.

La converrsazione è andata in onda il 20 e il 27 marzo 2022 a Translimen su Radio Radicale.

✔️SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO: IBAN: IT07N0760103200000060397007 INTESTATO A: ERA onlus BIC/SWIFT: BPPIITRRXXX CAUSALE: DONAZIONE Ricordiamo che le DONAZIONI all’ERA sono DETRAIBILI dalla dichiarazione dei redditi

✔️SOSTIENICI CON IL 5 PER MILLE: https://kadmo.art/5-per-mille-e-non-solo/

✔️SOSTIENICI TRAMITE PAYPAL E CARTA DI CREDITO: https://bit.ly/38mh7Jr ISCRIVITI AL CANALE ESPERANTO.TV https://esperanto.tv

✔️SEGUICI SU
Web:
https://kadmo.art
Youtube:
https://esperanto.tv
Facebook: Pagina:
https://www.facebook.com/eraonlus Gruppi: Partito dell’Italiano https://bit.ly/36KVSQX Esperanto Italia https://bit.ly/3uNBBSV
Telegram: https://t.me/eraong

0:00
0:00