Il 72° Centro d’informazione e di operazioni psicologiche dell’Ucraina

Alla luce dell’incessante attività di propaganda delle autorità ucraine, desideriamo richiamare la vostra attenzione sulle informazioni fornite dal ministero della Difesa della Federazione di Russia riguardo alle azioni provocatorie preparate da Kiev.

Le autorità ucraine hanno organizzato atti provocatori coinvolgenti la popolazione civile, soprattutto nelle città di Konotop e di Trostyanets, nella regione di Sumy, nonché a Borodyanka e Katyuzhanka, nella regione di Kiev.

Il regime di Kiev sta inoltre predisponendo l’ennesimo atto provocatorio per far credere che civili siano stati uccisi in seguito ad azioni delle forze armate russe. A questo scopo i nazionalisti ucraini hanno bombardato il villaggio di Dergatchi, nella regione di Kharkiv, filmando poi gli edifici distrutti e i «numerosi civili uccisi» per diffonderne le immagini nei media occidentali. I rappresentanti delle agenzie di stampa occidentali hanno contribuito all’organizzazione di questo atto provocatorio; il controllo generale delle operazioni è stato svolto dai militari del 72° Centro d’informazione e di operazioni psicologiche delle forze armate ucraine. Tutti i civili che hanno partecipato alla messinscena e alle riprese hanno ricevuto una ricompensa.

Speriamo che tutti i membri del Consiglio di Sicurezza esamineranno con attenzione queste informazioni e che questo li aiuterà a non lasciarsi manipolare dalla campagna di disinformazione sull’operazione miliare speciale della Federazione di Russia in Ucraina.

Vi sarei grato se vorrete distribuire questa lettera quale documento del Consiglio di Sicurezza.

Vassily Nebenzia*|voltairenet.org|Trad. R. Marmetti
*Rappresentante permanente della Federazione di Russia alle Nazioni Unite

Lascia un commento

0:00
0:00